Riflessioni

Dio provvede… tu glorificalo

“Al monte del Signore sarà provveduto” (Genesi 22:14)

La storia da cui è tratto il verso introduttivo è riportata in Genesi 22 e la ricordiamo tutti, almeno spero. Dio fornì ad Abramo un agnello da offrire in sacrificio al posto del figlio.

Il giovane Isacco fece una giusta domanda: dov’è l’agnello per l’olocausto? E la risposta di Abramo fu rapida e veritiera:

“Dio stesso si provvederà l’agnello per l’olocausto” (Genesi 22:7-8)

Perché questo? Perché il nostro Dio è l’Iddio che provvede per il Suo popolo affinché Lo possa servire e rimanerGli fedele.

 

Che cosa intendiamo per provvidenza?

In senso ampio, indichiamo come la protezione di Dio ma anche come la Sua sovrintendenza sopra tutte le cose.

Dio ha creato il mondo (Genesi 1:1) e non lo ha mai abbandonato a se stesso, come molti invece dicono. Egli protegge e sostiene tutto quello che ha creato. L’Eterno Iddio si preoccupa di ogni cosa, anche delle creature più piccole. Si interessa e preoccupa anche di te!

“Due passeri non si vendono per un soldo? Eppure non ne cade uno solo in terra senza il volere del Padre vostro. Quanto a voi, perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati.” (Matteo 10:29,30)

Egli ti ha già tracciato una strada da seguire e ha già preparato delle opere da compiere, col Suo aiuto. Ci sostiene:

…per fare le opere buone, che Dio ha precedentemente preparate affinché le pratichiamo. (Efesini 2:10)

Dobbiamo avere fede in Dio

Parlando dell’Iddio che provvede, alla luce della Parola di Dio, ci accorgiamo però che il mondo è tutto rosa e fiori. Anche i salvati per grazia hanno problemi nella vita secolare.

Il mondo è complesso e ci sono prove, difficoltà e fatiche che caratterizzano la vita terrena e proprio in questo – gloria a Dio – noi possiamo vedere come effettivamente l’Eterno agisce in favore di coloro che sperano in Lui. I cristiani salvati per grazia non sono fatalisti. La tradizione del “destino” o del “caso”, non è assolutamente in linea col messaggio biblico. Siamo chiamati a testimoniare dell’amore di Dio e lo faremo in ogni circostanza.

In ogni cosa, abbiamo bisogno di fede in Colui che può tutto. Il Signore sostiene la Sua creazione e la preserva.

“Egli… sostiene tutte le cose con la parola della sua potenza” (Ebrei 1:3)

La vita che Dio ci ha data testimonia del Suo desiderio di benedirci e non va sprecata. Il Signore ci sostiene… ci siamo tolti un bel peso dal cuore.

Ora glorifichiamo Dio, con le nostre azioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *